Questo è un dilemma che tutti i proprietari di cani si pone e mi pone molto spesso. Partiamo dal fatto che una dieta corretta deve contenere proteine, carboidrati, grassi e vitamine indispensabili in quantità corretta.

Apportare la giusta quantità di alimenti nutritivi non è semplice con la dieta casalinga, tanto più con le diete commerciali. Chiaramente dobbiamo saper scegliere con attenzione l’alimentazioni per i nostri amici a quattro zampe. La scelta di una dieta commerciale, dovrebbe basarsi su un principio di qualità; la gamma degli alimenti pronti comprende diete di alta qualità, spesso chiamate premium, superpremium ed ora anche ultrapremium. Questi prodotti sono più costosi di altri per un motivo specifico, contengono un quantitativo maggiore di proteine nell’alimento, rispetto agli altri alimenti commerciali.  E’ consigliabile scegliere come alimentazione una tipologia tra quelle sopra esposte, al fine di garantire ai nostri amici animali, una vita sana.

Per quanto riguarda le diete casalinghe il concetto è molto più complicato, il veterinario potrà fornirvi i giusti consigli. Vi lasciamo comunque qualche nota su cui riflettere:

1- Con la cottura dei cibi le vitamine si denaturano, pertanto per fornire una dieta corretta dobbiamo aggiungere agli alimenti degli integratori.

2- Non utilizziamo il sale, per i nostri amici è veleno.

3- Evitate carni naturalmente salate

4- Aggiungete sempre una parte di fibra alla dieta quotidiana.

Speriamo che queste informazioni vi siano utili per darvi un idea di come bisogna seguire l’alimentazione del nostro amico a quattro zampe, dato che spesso viene sottovalutata. Ma vi ricordiamo di fare molta attenzione nella scelta perché molte malattie sono causate da una cattiva alimentazione.

NB.

Vi lasciamo un ultima nota su cui riflettere, dobbiamo scindere l’alimentazione commerciale in due categorie ossia: “Umida” (scatolette) e “Secca” (crocchette). Questi prodotti hanno caratteristiche ben differenti, ma vogliamo soltanto evidenziare che per l’alimento umido dobbiamo sempre apportare un integrazione vitaminica, perché durante il processo di sterilizzazione la scatoletta viene portata ad una temperatura molto alta per lunghi periodi. Questo processo denatura la maggior parte delle vitamine inserite nell’alimento.

Per quanto riguarda l’alimento secco, questo non accade. Le vitamine vengono aggiunte in una fase successiva alla cottura, in modo tale che queste non vengano denaturate dalle alte temperature.

 

Seguici su Google+